next slidePage d'accueil du blog

Dove andare in vacanza in Croazia in campeggio, cosa fare e itinerari

vacanze croazia campeggi consigli

Tra città storiche dalle tinte pastello, cascate e tesori naturali, e i suoi 2000 chilometri di costa, la Croazia offre il mix perfetto tra avventura e relax. Così vicina all’Italia, con cui condivide un confine e il bel mare Adriatico, la Croazia colpisce e stupisce senza disorientare.

In questo articolo, ti forniremo tutte le informazioni utili per organizzare nel modo più efficiente la tua vacanza in Croazia: traghetti, noleggio auto, campeggi, costi approssimativi e preziosi suggerimenti di itinerari consigliati per l’esplorazione di questa affascinante destinazione.

Come arrivare in Croazia

La Croazia è facilissima da raggiungere dall’Italia sia in auto, passando per Trieste, sia in traghetto da Ancona o Bari. Il viaggio in auto in linea di massima è più conveniente se si arriva dal nord Italia e si prevedono tappe in Istria, altrimenti il traghetto è senza dubbio la soluzione più agevole.

Traghetti per la Croazia

I due porti che servono la Croazia sono Ancona e Bari. Da Ancona sono disponibili partenze per Zara (7-9 ore) e Spalato (9-11 ore), nell’area centrale della costa croata, mentre da Bari si arriva a Dubrovnik (8-10 ore), sulla punta meridionale del paese.

I prezzi variano per tratta, numero di passeggeri, tipo e dimensioni del veicolo. Un passaggio ponte per una persona singola senza veicolo può costare circa 100-120 euro per un biglietto standard di andata/ritorno nelle tratte da Ancona e circa 135 euro nella tratta con partenza da Bari. Per due persone in un camper di media grandezza la tariffa oscilla tra 400-450 euro sulla linea di Bari e tra 350-500 per le partenze da Ancona. In linea generale, le tariffe possono variare notevolmente, al ribasso in bassa stagione o prenotando con largo anticipo, e al rialzo nei mesi di luglio e agosto, quando queste tratte diventano molto richieste.

Per trovare la tariffa migliore per le tue date, ti consigliamo di utilizzare la nostra funzione di confronto prezzi e prenotazione traghetti. In questo modo, troverai tutti gli orari e le tariffe disponibili comodamente su un’unica pagina e il processo di selezione e prenotazione sarà più agevole. Se hai in programma un on-the-road in Croazia, puoi anche considerare di prenotare l’andata e il ritorno da città diverse, altra operazione facilissima da fare sul nostro sito.

Noleggiare un’auto in Croazia

Se non hai l’auto o la tua non è sufficientemente capiente per trasportare tutta la famiglia e l’attrezzatura da campeggio, oppure se preferisci prendere un volo per la Croazia senza rinunciare alla flessibilità di visitare posti poco raggiungibili con i mezzi pubblici, un’auto a noleggio ti offrirà il comfort di cui hai bisogno per una vacanza rilassante e avventurosa.

Macchina vicino a paesaggio balneare

Utilizza il nostro motore di ricerca di autonoleggi per consultare date, prezzi, tipi di veicolo disponibili e luoghi di ritiro. Per avere maggior opportunità di scelta, seleziona come luogo di ritiro uno degli aeroporti maggiori del Paese, come Zagabria, Spalato o Dubrovnik. I prezzi in alta stagione partono da circa 650 euro a settimana per un’auto compatta.

Vacanze in Croazia sul mare: le migliori località

Se nella tua immaginazione le spiagge croate appaiono come lunghe lingue di sabbia bianca, troverai una bella sorpresa all’arrivo! Benché queste ultime esistano, in realtà la maggioranza delle spiagge della Croazia è caratterizzata da pittoreschi scogli e insenature rocciose, con spiagge di sassolini bianchi e grigi e un’acqua cristallina di tonalità verdi e azzurre che sembrano uscite da un dépliant. Armati di maschera e boccaglio, cominciamo!

Istria e golfo del Quarnaro

L’Istria forma la parte più settentrionale della costa croata, eppure gode di un clima mite che permette di iniziare la stagione balneare già in primavera.

old Istrian town in Porec, Croatia.

La zona intorno a Rovigno (Rovinj) vanta le spiagge più belle della regione, con baie e insenature riparate e adatte anche ai bambini. Chi invece preferisce andare all’avventura, può spingersi fino alle isole di Lussino (Losinj) e Krk, che godono di calette isolate, tra cui spicca l’immacolata spiaggia di Sveti Ivan, e villaggi più tranquilli immersi in una rigogliosa vegetazione e una rete di sentieri perfetti per il trekking lontani dalle folle.

Campeggi in Istria

L’intero litorale dell’Istria pullula di campeggi a prezzi estremamente accessibili, a partire dai 10-15 euro a piazzola, con accesso diretto al mare, piscina, ristoranti e molteplici servizi e attività per bambini e giovani. Anche alloggiare direttamente sulle isole è possibile, grazie alla presenza di campeggi esclusivi anche a 4 e 5 stelle, dotati di bungalow e case mobili affacciate sul mare e un’offerta di attività marine come le immersioni subacquee e lo snorkeling.

Dalmazia settentrionale

La costa della Dalmazia settentrionale, presidiata dalla città di Zara (Zadar), è caratterizzata da promontori e scogliere frastagliate punteggiate di isole. Ed è proprio su queste isole, dalle più remote Selve e Dugi Otok alle più popolari Ugljan e Murter, che si trovano le spiagge maggiormente degne di nota della regione. La spiaggia di Slanica, sull’isola di Murter, è particolarmente adatta ai bambini, grazie al digradare dolce del mare e il litorale molto ben attrezzato. Chi vuole godersi il sole nella tranquillità più totale, invece, può prendere un traghetto da Zara e passare la giornata a Silba od Olib.

Campeggi in Dalmazia settentrionale

Per chi vuole utilizzare la città di Zara o Zaravecchia come base per i propri spostamenti, la zona offre dei campeggi poco fuori dal centro abitato, immersi nella macchia mediterranea e con attività acquatiche da scegliere tra mare e lago, come kayak e pesca, o la possibilità di esplorare la costa con lunghi giri in bicicletta.

Anche le isole di Ugljan e Murter presentano varie strutture di lusso per il campeggio, degne di nota soprattutto per il loro impegno a favore della sostenibilità e contro gli sprechi. I prezzi sono mediamente più alti, ma se cerchi una vacanza all’aperto in luoghi incontaminati all’insegna del relax, saranno soldi ben spesi. Le isole più remote, al contrario, hanno qualche guesthouse ma non campeggi. È facile però organizzare una visita in giornata dalla terraferma, in modo da non dover cambiare sistemazione.

Dalmazia meridionale

Sulla riviera Makarska, nella Dalmazia meridionale, per trovare una spiaggia incantevole e solitaria basta fermarsi su un qualsiasi tratto di strada dove ci sia un sentiero che porta al mare, e percorrerlo fino alla spiaggia.

vacanze croazia isola bol

Tra le spiagge rinomate per eccellenza, invece, non possiamo non citare Zlatni Rat sull’isola di Brač: una spiaggia di ghiaia bianca celebre per il fatto di essere perpendicolare alla costa e per la forma della sua punta che cambia a seconda di come soffia il vento. Imperdibili sono anche le spiagge dell’isola di Hvar, meta molto gettonata da chi ha a disposizione una barca per via delle sue acque generalmente tranquille e trasparenti.

Campeggi sull’isola di Brač

Facilmente raggiungibile da Spalato, l’isola di Brač è un’ottima destinazione per campeggiare. I campeggi sono incastonati nella cornice naturalistica della macchia mediterranea e hanno spesso l’accesso diretto (a volte anche privato) alla spiaggia. Grazie agli spazi ampi, le piazzole sono ben distanziate tra loro e i bambini potranno intrattenersi al mare o con le numerose attività in offerta. Ben variegata anche la scelta dei ristoranti di cucina locale, in loco o nelle immediate vicinanze.

Le migliori escursioni per le tue vacanze in Croazia

La Croazia ha acquisito fama mondiale grazie alle sue coste e al mare cristallino, ma non bisogna dimenticare la presenza delle Alpi Dinariche, che serpeggiano lungo il territorio croato creando una varietà di paesaggi quali cascate, laghi, grotte e imponenti vette.

La gemma naturale del Paese e destinazione imperdibile durante una vacanza all’aria aperta in Croazia è il Parco Nazionale dei laghi di Plitviče, dichiarato patrimonio dell’UNESCO. Caratterizzato da una flora e una fauna ricchissime, il parco vanta un sistema di 18 chilometri di sentieri che attraversano i 12 laghi più grandi e permettono di ammirare il sistema di cascate che li collegano. La sua vicinanza a Fiume e Zara lo rendono una perfetta escursione giornaliera dai vari campeggi costieri di Istria e Dalmazia.

Il Parco Nazionale di Paklenica è un’altra meraviglia naturale che comprende il massiccio montuoso più grande della Croazia, il Velebit, e offre oltre 150 km di sentieri escursionistici adatti a ogni livello. Fungendo da divisore tra la costa e l’entroterra croato, qualsiasi sentiero sul Velebit garantisce una vista mozzafiato su tutto il litorale. Come i laghi di Plitviče, il Paklenica è facilmente raggiungibile da Zara (a soli 25 km) e in un paio d’ore anche da Spalato.

Vacanze Croazia plitvice lahghi

Gli amanti della montagna e dei trekking strenui e multitappa saranno contenti di sapere che in Croazia esistono la Via Dinarica e la Via Adriatica, due percorsi di difficoltà medio-alta di rispettivamente 1400 e 1100 km, che attraversano tutto il Paese dall’Istria a Dubrovnik. Il primo, con diverse varianti possibili, prosegue inoltre nei paesi limitrofi dei Balcani, per un’avventura epica di almeno 8-10 settimane.

Vacanze in Croazia: le città da non perdere

Istria: Parenzo e Rovigno

Entrambi caratterizzati da una forte influenza veneziana, Parenzo (Poreč) e Rovigno sono i centri principali dell’Istria da visitare. Il primo vanta pregiati marmi e mosaici bizantini considerati tra i più preziosi al mondo, mentre il secondo unisce una vivace vita notturna a costruzioni di origine romana e architettura barocca su una scogliera affacciata sul mare.

Zara

Città storicamente importantissima per il dominio veneziano sul Mediterraneo, Zara vanta un vibrante centro storico, punteggiato di chiese e interessanti strutture come l’Organo marino, che produce suoni in base al moto ondoso.

Spalato

Seconda città della Croazia, Spalato merita una visita per il suo suggestivo centro storico fatto di vicoli in pietra, bar e ristoranti incastonati tra le antiche mura, gli edifici come il Palazzo di Diocleziano, l’elegante lungomare pieno di vita, e la natura sulle colline intorno che le danno un tocco verdeggiante che digrada verso le maestose montagne sullo sfondo.

Dubrovnik

Dubrovnik vacanze Croazia

Sulla punta meridionale del Paese, Dubrovnik è la perla dell’Adriatico. È impossibile rimanere indifferenti di fronte alla bellezza delle sue strade e scalinate in marmo, le mura a strapiombo sul mare che brillano sotto i raggi del sole e i tramonti dalle tinte rosse-aranciastre che si possono ammirare dalla cima del monte Srđ. Perditi per i suoi vicoli alle prime luci dell’alba, per goderti la sua bellezza in silenzio prima del risveglio della (a volte caotica) vita cittadina.

Quanto costa andare in vacanza in Croazia?

La Croazia non è più una meta low-cost, ma a parte eccezioni come Dubrovnik è ancora possibile organizzare una bella vacanza con un budget più ridotto che in Italia.

Innanzitutto, bisogna ricordare che in Croazia la valuta è la kuna, che al cambio attuale (giugno 2022) equivale a 0,13 euro. È consigliabile cambiare un po’ di soldi prima della partenza, per evitare un cambio sfavorevole in luoghi tipo aeroporti in loco.

Come abbiamo già visto, il costo del traghetto può variare ed è buona prassi prenotare in anticipo. Soggiornare in campeggio con un camper abbatte considerevolmente i costi, con una piazzola per 2 adulti e 2 bambini che può partire da soli 350 euro per un’intera settimana a fine agosto, spesso con vari servizi inclusi tipo la piscina. Per le cose da fare e le attrazioni da visitare, i costi non sono eccessivi, a parte attrazioni tipo la cinta muraria di Dubrovnik, e i costi dei ristoranti si possono ridurre facilmente cucinando in campeggio o comprando ai mercati locali.

Cosa fare 7 giorni in Croazia? Un itinerario d’esempio in Istria e nel golfo del Quarnaro

In una settimana è impossibile visitare l’intero litorale croato, nel nostro itinerario abbiamo quindi scelto di presentare la parte settentrionale del Paese, tra Zara e il confine con l’Italia.

Giorno 1: Zara

Dopo l’arrivo in traghetto a Zara (con il tuo veicolo o uno a noleggio), sistemati in campeggio e prenditi la giornata per esplorare il centro storico della città.

Giorno 2: Laghi di Plitviče

A una sola ora e mezza da Zara, i laghi di Plitviče sono una tappa obbligata di ogni itinerario. Passa la giornata tra i sentieri e le cascate del parco, magari portando qualcosa per fare un picnic. Alla fine della visita, dirigiti direttamente in direzione nord verso l’isola di Krk.

Giorni 3-4: Isola di Krk

Avventurati nella “perla insulare del Quarnaro”, Malinska, ed esplora le sue varie spiagge. Prenditi il tempo per un po’ di relax, delle camminate, assaggia la gastronomia locale unica dell’isola e ammira l’architettura della cittadina di Krk. Se preferisci, puoi utilizzare il secondo giorno per visitare anche l’isola di Lussino.

Hvar vacanze bambino che si tuffa nell'acqua

Giorno 5: Fiume

Dedica a Fiume (Rijeka) una mezza giornata, passeggiando per la piazza del mercato e sul lungomare, prima di dirigerti verso il Parco Naturale di Učka, dove puoi soggiornare per la notte.

Giorno 6: Parco Naturale di Učka

Esplora il parco e i suoi numerosi sentieri e punti d’osservazione per un giorno interamente dedicato al contatto con la natura. Visita la sorgente Korita e magari organizza un’escursione che arriva a Brgudac, un incantevole villaggio montano. Consulta le mappe per trovare anche percorsi di difficoltà più elevata per gli esperti.

Giorno 7: Rovigno

In un’ora di macchina arriverai a Rovigno, dove puoi scegliere se esplorare il dedalo di vicoli del centro storico, organizzare qualche escursione nel Parco Naturale del Capo d’Oro, o andare a rilassarti in spiaggia.

Giorno 8: Parenzo

Visita i mosaici unici della basilica di Parenzo e fai un ultimo bagno in una delle spiagge lì intorno prima di concludere l’itinerario e ritornare in Italia in auto. (Parenzo si trova a poco più di un’ora da Trieste).

Consigli utili per viaggiare in camper in Croazia

In Croazia non è permesso campeggiare fuori da campeggi o aree di sosta attrezzate, quindi controlla sempre che ci sia un campeggio nell’area in cui desideri pernottare. I limiti di velocità per le auto, camper e roulotte leggere sono di 50 km/h nelle aree urbane, 90 km/h fuori dalle aree urbane, 110 km/h sulle superstrade e 130 km/h sulle autostrade. Se decidi di campeggiare in Croazia in inverno, non dimenticare gli pneumatici invernali e le catene da neve. Ricorda inoltre che nella discesa costiera verso Dubrovnik, c’è un breve tratto di costa appartenente alla Bosnia-Erzegovina, dove i controlli della documentazione spesso creano un po’ di traffico e possibili ritardi. Mettilo in conto se hai degli orari precisi da rispettare.

Inizia a organizzare la tua vacanza in campeggio per quest’estate il prima possibile, per avere un ventaglio di opzioni di campeggio in Croazia e traghetto più ampio e partire con il piede giusto!

  • Una scelta vastissima

    Campeggi di tutti i tipi
  • Filtri e recensioni verificate

    Per trovare la tua vacanza ideale
  • Veloce, efficiente, sicuro

    Per prenotazioni e pagamenti

Le migliori offerte inviate direttamente alla tua casella di posta