next slideTorna alla homepage del blog

In camper con i bambini? Ecco cosa sapere e dove andare

Camper vacanze con i bambini

Una vacanza in camper per i bambini è una grande avventura. Svegliarsi in mezzo alla natura senza rinunciare ai maggiori comfort casalinghi, passare più tempo insieme a mamma e papà, esplorare posti e sentieri nuovi ogni giorno, libertà, giochi all’aria aperta, nuovi amici: cosa volere di più?

Il campeggio in famiglia rafforza i legami ed è la vacanza perfetta per regalare ai bambini un’esperienza autentica e divertente, ma richiede preparazione e pianificazione.

vacanze in camper famiglia

In questo articolo ti forniremo i nostri migliori consigli su come organizzare al meglio una vacanza in camper con i bambini: come scegliere il camper, cosa portare, errori da evitare, e qualche itinerario in Italia per una vacanza indimenticabile.

Camper con i bambini: consigli per la vita a bordo

Viaggiare in camper con i bambini è senz’altro più agevole che un viaggio in macchina: si sta seduti più comodi, i piani possono essere più flessibili, la vacanza è più avventurosa… Per il quieto vivere e un’esperienza priva di stress, però, è fondamentale prendere alcuni accorgimenti.

La pianificazione è importante

È vero, il bello di portarsi letteralmente la casa dietro è che non si è vincolati a hotel e orari fissi. Ricorda però che i bambini in generale hanno una pazienza piuttosto limitata e delle esigenze specifiche ed è bene quindi partire con un ventaglio di possibilità di sosta in mente, in caso di necessità.

Ricerca in anticipo le aree di sosta lungo il tuo itinerario dove i bambini possano sgranchirsi le gambe o mangiare qualcosa; tieni sempre acqua fresca disponibile dentro il camper, soprattutto se viaggi in estate durante le giornate afose; programma tappe di massimo 3 ore, magari con qualcosa di interessante da vedere a ogni fermata.

Coinvolgi i bambini nella preparazione del viaggio

I bambini sono curiosi per natura e un viaggio in camper sarà un’avventura incredibile per loro! Inizia a coinvolgerli già da prima della vacanza: spiega loro come funziona la vita in camper, dalla cucina alla camera da letto alle dinamiche dell’andare in bagno.

Camper bambini pianificare viaggio

Fatti aiutare nella preparazione degli spazi pre-partenza, in modo che sappiano dove si trova ogni cosa e come tenere ordinate le proprie cose. Guarda insieme a loro le mappe delle possibili mete e magari permettigli di scegliere alcune delle attività e delle destinazioni del viaggio. In questo modo, sapranno già cosa aspettarsi.

Abitua i bambini al viaggio in camper

Abituarsi alla vita in camper può non essere sempre facile, né per te né per i tuoi bambini. Se ne hai la possibilità, quindi, prima di partire per un viaggio lungo in termini sia di tempo che di distanza, fai un weekend di prova in una meta poco distante da casa. Sarà un ottimo test per tutta la famiglia, per partire poi per le “vere” vacanze con molta più sicurezza ed entusiasmo.

Pensa ad attività per intrattenerli

Il viaggio in camper permette una varietà di attività che in macchina non sono possibili: sfrutta questo a tuo vantaggio! Porta giochi di carte, libri da colorare, musica e storie da ascoltare, film da guardare, per combattere la noia ed evitare la fatidica domanda: “Quanto manca? Siamo arrivati?”

Tieni sempre la merenda pronta

Durante un viaggio in camper con i bambini, ci sono molte cose che è importante non dimenticare, ma quella davvero fondamentale è… la merenda! Tieni la dispensa ben fornita per l’eventuale spuntino on-the-road ed eviterai capricci indesiderati. Se invece il luogo lo permette, rendi la pausa-merenda un’occasione di condivisione per fermarsi e prepararla tutti insieme.

Camper con i bambini: come scegliere quello giusto

Il camper sarà di fatto la tua casa durante la vacanza, è quindi fondamentale sceglierne uno che sia adatto alle esigenze della famiglia e alla meta prescelta. Anche se una vacanza in camper di solito prevede molto tempo passato all’esterno, lo spazio interno deve comunque essere in grado di soddisfare i bisogni di base dei tuoi bambini, soprattutto i più piccoli. Inoltre, è bene considerare la destinazione e le strade che percorrerai per determinare le dimensioni del camper. Vediamo quindi quali sono le opzioni possibili tra cui scegliere.

Il classico campervan

campervan mini

È la tipologia più piccola di camper, di solito si tratta di un furgone rialzato e adattato alla funzione di camper. Ne esistono di varie dimensioni, ma tendono a essere piuttosto compatti: questo è un vantaggio nel caso in cui il viaggio preveda strade di montagna o particolarmente strette, ma uno svantaggio per quanto riguarda la comodità interna del mezzo, dove lo spazio è limitato. La loro compattezza e agilità permette inoltre di parcheggiarli piuttosto facilmente, lasciandoti quindi un po’ più di libertà nella pianificazione dell’itinerario.
Consigliato per viaggi un po’ più avventurosi su strade all’occorrenza tortuose e per famiglie piccole con un certo grado di adattabilità.

Il camper semintegrale

Il semintegrale è la perfetta via di mezzo tra l’agilità del van e il comfort dei mansardati/motorhome. Più compatto e profilato rispetto a questi ultimi, consuma meno e offre più libertà di spostamento, garantendo comunque un discreto livello di comodità.
Consigliato per viaggi ibridi, dove sono importanti sia la flessibilità che un certo livello di comfort (ad esempio se si hanno bambini piccoli). Adatto solo a famiglie medio-piccole, in quanto l’unità interna può alloggiare al massimo 4 persone.

Il camper mansardato/motorhome

Camper mamma figlio

Il camper mansardato e il motorhome sono le tipologie di camper più grandi e pesanti e per questo non sono propriamente agevoli da manovrare. Se sei alle prime armi e non hai dimestichezza alla guida di veicoli ingombranti, questo tipo di veicolo potrebbe non essere la scelta migliore. Internamente, però, presentano molto spazio e tutti i comfort possibili: da 4 a 6 posti letto, cucina e bagno, e una zona giorno comoda anche per famiglie numerose.

Consigliato per viaggi per lo più in autostrada e stanziali, e per famiglie numerose.

Noleggiare il camper

Comprare un camper è un investimento non da poco, per questo è meglio fare una prima esperienza con il noleggio e “prendere un po’ le misure”. Grazie al nostro motore di ricerca per noleggio camper, ora puoi facilmente confrontare prezzi e modelli per le date della tua vacanza e prenotare il migliore per te.

Camper con i bambini: cosa portare

In linea generale, i preparativi per un viaggio in camper sono più articolati di quelli per altri tipi di viaggio: dopo tutto, qui si tratta di equipaggiare una vera e propria casa. Per evitare di dimenticare cose importanti, ti consigliamo di preparare una lista divisa per spazio abitabile: cose per la cucina, per dormire, per il bagno, attrezzi per il camper, intrattenimento per i bambini e così via.

Assicurati come prima cosa di aver fatto il pieno di acqua e gas, per evitare spiacevoli inconvenienti. Per quanto riguarda la biancheria, gli articoli per l’igiene e la cucina, prediligi un approccio funzionale e minimalista, optando per accessori ripiegabili, e ricorda che esistono le lavanderie a gettoni nei campeggi (quindi puoi evitare di portare l’intero armadio, anche se i piccoli tendono a sporcarsi spesso).

attività estive bambini

Altra cosa importante è invece un kit di pronto soccorso: nella natura, il rischio di graffi, cadute, varie ed eventuali aumenta e avere qualche cerotto e del disinfettante a portata di mano non guasta mai.

Se ti piacciono le liste per tenere tutta l’organizzazione sotto controllo, ti consigliamo di dare un’occhiata anche alla nostra lista esaustiva di tutta l’attrezzatura per una vacanza in campeggio.

Vacanze in camper con i bambini: dove andare in Italia

Scegliere la meta di una vacanza in camper con i bambini non è sempre facile. È importante scegliere destinazioni con ampi spazi e attività che non li facciano annoiare e, in caso di vacanza in campeggio in estate e con bimbi piccoli, anche luoghi dove non rischino di soffrire un caldo eccessivo.

Camper organizzato vacanza famiglia

Per questo, noi di Campsited abbiamo deciso di consigliarvi delle mete in Italia, dal Nord al Sud, dalla montagna al mare, dove grandi e piccini potranno beneficiare di moltissimi spazi naturali, sentieri tematici, cascate, parchi acquatici e un ampio ventaglio di campeggi.

Val di Fiemme

La Val di Fiemme, perfetta da visitare alloggiando in un campeggio in Trentino, è una destinazione dinamica e divertente, nonché molto pittoresca, per una vacanza all’avventura con i tuoi bambini. Scegli come base un campeggio nei dintorni di Predazzo e organizza tante attività per la famiglia. Ecco le migliori secondo noi:

Sentieri tematici e Bosco Avventura sul Latemar

Il massiccio dolomitico del Latemar offre molti sentieri per ogni esigenza. Con i bambini, consigliamo i tre della Montagna Animata, che sono facili, ludici e alla portata di tutti. Potete scegliere tra La foresta dei draghi, Il pastore distratto e il Geotrail, oppure… perché non osare e farli tutti e tre?

Altra attività da non perdere è il Bosco Avventura di Obereggen, che prevede quattro percorsi di 30 tappe con vari esercizi, per abbinare la passeggiata a un’attività fisica variegata che non permetterà ai bambini di annoiarsi nemmeno un secondo.
Infine, il Latemar Alp è un sentiero percorribile anche con il passeggino che permette di ammirare il magnifico alpeggio al confine tra la Val di Fiemme e la Val d’Ega anche con i più piccolini.

Predazzo: il bosco che suona e i parchi acquatici

La cittadina di Predazzo in estate si riempie di eventi per tutte le età. Degno di nota è in particolare il Bosco che suona, un itinerario musicale tra gli abeti secolari che il maestro Stradivari selezionava per fabbricare i suoi violini. Nel bosco, musicisti di fama internazionale hanno potuto scegliere e “battezzare” il proprio albero, e il pubblico è invitato a passeggiare e perdersi tra questi grandi della musica mondiale.
Per le giornate particolarmente afose, la zona offre anche diversi parchi acquatici, oppure puoi scegliere un campeggio con la piscina e lasciare che i bimbi si divertano tutta la giornata senza rischiare colpi di caldo sui sentieri.

Val di Fassa

La Val di Fassa non è da meno quanto ad attività per bambini e incredibili paesaggi montani. Scegli un campeggio nei dintorni di Pozza di Fassa per essere in una posizione centrale e strategica e poi sbizzarrisciti con l’offerta variegata di questa regione!

Buffaure: tra sentieri con gli alpaca e baby corsi di sopravvivenza

Da Pozza di Fassa, un breve tragitto nella telecabina Pozza-Buffaure porterà la tua famiglia alla Conca del Buffaure, a poco più di 2000 metri di altitudine, dove troverete un attrezzatissimo parco giochi per bambini e l’inizio di vari percorsi escursionistici verso la Val San Nicolò e la Val Jumela. Da qui, è possibile inoltre prendere parte a una simpatica camminata di circa un’ora e mezza insieme a una guida del luogo e ai suoi amici alpaca: un’esperienza indimenticabile!

Con i ragazzi e i bambini un po’ più grandi, un’attività molto interessante può essere un breve corso di sopravvivenza in montagna, dove delle guide esperte vi insegneranno a orientarvi con mappe e bussole, a non farvi cogliere impreparati in caso di temporale, ad accendere un fuoco e a montare un campo per la notte. Un’esperienza di condivisione utilissima che saprà rendere ancora più unita la famiglia.

Malga Jumela e l’arte di preparare il formaggio

Malga Jumela è raggiungibile con una tranquilla passeggiata in discesa nel bosco a partire dalla Conca del Buffaure, di cui abbiamo appena parlato. Una volta a destinazione, grandi e piccini potranno avere un’esperienza diretta in una stalla con il processo di mungitura delle mucche e di produzione del formaggio e trasformarsi per qualche ora in veri e propri “casari” della Val di Fassa. Alla fine, ovviamente, non può mancare una ghiotta degustazione di formaggi prodotti in loco: da leccarsi i baffi!

Val San Nicolò e il percorso delle cascate

L’ultima attività che desideriamo proporti in Val di Fassa è l’escursione adatta a tutta la famiglia fino alla Baita Cascate di Val San Nicolò. I bambini adoreranno il trenino che sale da Pozza di Fassa fino all’inizio del sentiero e, una volta in quota, non sapranno resistere alla bellezza delle distese verdi, perfette per correre o per un picnic. Il trekking fino alle cascate è ben segnalato e mantiene un dislivello minimo che anche i piccoli non avranno difficoltà a percorrere.

Toscana

La Toscana ha la fortuna di essere variegata: può contare con città d’arte, coste mozzafiato e scenari bucolici di campagna di cui è impossibile non innamorarsi. Ecco le destinazioni per una vacanza in campeggio in Toscana indimenticabile.

Maremma grossetana ed entroterra grossetano

Per una vacanza al mare con i bambini, consigliamo di scegliere la maremma grossetana tra Follonica e Castiglione della Pescaia. Qui infatti la spiaggia è particolarmente indicata per i più piccoli per via dell’assenza di dislivelli, nonché per le sue acque trasparenti e la varietà di attività per tutta la famiglia: da escursioni con guide ambientali per esplorare le riserve naturali limitrofe a sport acquatici di vario genere.

È possibile inoltre fare qualche escursione giornaliera nell’entroterra: dagli incredibili campi di lavanda nei pressi di Civitella Marittima, alle Cascate del Mulino di Saturnia, cascate naturali di acqua termale a circa 36° che susciteranno la curiosità di grandi e piccini, allo stravagante Giardino dei Tarocchi, un parco pieno di statue eccentriche e vivaci in stile Gaudì che stimoleranno la fantasia dei tuoi bambini.

Lago Trasimeno – Umbria

Una vacanza in campeggio in Umbria offre la possibilità di una visita al lago Trasimeno, un’ottima meta per passare una vacanza nella natura con i bambini lontano dai luoghi di villeggiatura più affollati. Dato il perimetro relativamente corto del lago, puoi scegliere un campeggio sulla costa che preferisci e usarlo come punto di partenza per le escursioni giornaliere.

bimbe in montagna

Tra le attività imperdibili con i bambini ci sono: il traghetto per visitare una delle due isole all’interno del lago, Isola Maggiore o Isola Polvese; andare in bicicletta per alcuni tratti della pista ciclabile che costeggia tutto il lago; visitare i borghi di pescatori come San Feliciano, Castiglione sul Lago o Passignano, dei veri quadretti di pura bellezza storica e naturalistica; e, se passi a maggio, partecipare al festival degli aquiloni e delle mongolfiere, passatempi affascinanti per grandi e piccini.

Gita a Perugia

Se il lago non è abbastanza, in circa mezz’ora d’auto puoi anche arrivare a Perugia.
Alle porte della città, tra aprile e novembre è attivo il Parco Città della Domenica, visitabile a piedi o a bordo di un trenino storico con fermate all’interno del bosco che rievocano varie fiabe, come Pinocchio, La Bella addormentata, Cappuccetto Rosso e Biancaneve, prima di addentrarsi nel far west, passare per il labirinto in muratura, entrare nel Cavallo di Troia o salire su un missile diretto sulla Luna. All’interno del bosco stesso si può percorrere anche un itinerario faunistico dove la famiglia potrà ammirare fauna locale e non, tra cui daini, scoiattoli, civette delle nevi, e molto altro.

Puglia

Scendendo ulteriormente verso sud, non può mancare la Puglia, regione dalle acque cristalline ma anche ricca di storia e attività per ogni età. I campeggi in Puglia sono di altissima qualità e presentano molti servizi a misura di bambino, dai miniclub agli sport e parchi acquatici, alla scoperta della macchia mediterranea.

Camper nella natura

Gargano: tra mare, boschi e dinosauri

Il mare del Gargano è una garanzia ovunque si vada, ma le coste di Rodi Garganico, Vieste, e la Baia di Sfinale nei pressi di Peschici sono quelle più adatte alle famiglie con bambini e dove anche l’offerta dei campeggi è più ricca.

All’interno del Parco Nazionale del Gargano, c’è la Foresta Umbra, il luogo perfetto da visitare con i bambini. Recupera le mappe dei sentieri per trekking e bici al Centro Visitatori e partite in esplorazione! Da non perdere è il sentiero del laghetto artificiale, habitat di pesci e tartarughe che costeggia anche il recinto dei daini, a cui si può dar da mangiare.
Altra attrazione nella foresta è il Gioca Bosco: un’area in legno dedicata ai più piccoli, caratterizzata da casette, trenini, sculture di animali e molto altro che garantisce un’esperienza immersiva indimenticabile.

Per gli amanti dei dinosauri è imperdibile inoltre il parco tematico dedicato ai dinosauri e il museo paleontologico di Borgo Celano, che propongono percorsi interattivi, ricostruzioni e pannelli illustrativi sui ritrovamenti e sulla vita di questi incredibili animali. Il parco museo include anche uno spazio esterno con laghetto e organizza escursioni all’aria aperta per tutta la famiglia.

Ora che hai le idee un po’ più chiare su cosa aspettarti da una vacanza in camper con i bambini, è giunto il momento di dare un’occhiata a possibili mete e imbastire l’itinerario avventuroso della prossima avventura familiare! Prenota i campeggi in Italia più adatti alle esigenze dei tuoi bambini e regala loro un’esperienza indimenticabile.

  • Una scelta vastissima

    Campeggi di tutti i tipi
  • Filtri e recensioni verificate

    Per trovare la tua vacanza ideale
  • Veloce, efficiente, sicuro

    Per prenotazioni e pagamenti

Le migliori offerte inviate direttamente alla tua casella di posta

Customer support